RSS

La fine del Futuro

Come sono caduto in basso 
vuoto dentro, vuoto fuori 
mi hai tolto tutto 
o ti ho dato tutto io? 
Come son caduto in basso 
non riesco più rialzarmi 
mi ha rubato tutto 
o ti ho regalato tutto io? 

Come un guanto rivoltato 
alla ricerca di uno spillo, 
un cane con la pancia all’aria 
in attesa di carezze 

Un paradiso che cerca il suo inferno, 
un canarino cieco 
che vola nella stanza 
per la gioia dei bambini. 

Come una porta disegnata 
durante l’isolamento, 
i frangiflutti sconvolti 
dal maremoto della notte 

Come l’abbraccio di due condannati 
a non vedersi più, 
come l’ultima poesia 
scritta il giorno dopo 
la fine del futuro. 

Oggi il vuoto mi ha preso 
schiavo del passato, su una nave, 
ammanettato a cento altri 
fantasmi di ex ragazzi. 

Dove va la nave del tempo? 
A chi donare tutto questo amore 
se lo getto in mare, va a fondo, 
e se sono io a gettarmi 
tu mi tieni a galla? 

Come un guanto rivoltato 
alla ricerca di uno spillo, 
un cane con la pancia all’aria 
in attesa di carezze 

Un paradiso che cerca il suo inferno, 
un canarino cieco 
che vola nella stanza 
per la gioia dei bambini. 

Come una porta disegnata 
durante l’isolamento, 
i frangiflutti sconvolti 
dal maremoto della notte 

Come l’abbraccio di due condannati 
a non vedersi più, 
come l’ultima poesia 
scritta il giorno dopo 
la fine del futuro. (296)

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>