RSS

Home

Gian Marco Basta, cantautore bolognese, Finalista al Premio Lucio Dalla ’16. Inizia la sua carriera recitando poesie nei locali della sua città, pubblicando due raccolte di poesie: Pierrot Randagio (2002) e Bisogna Vivere! (2008) editi entrambi da Libro Italiano di Ragusa. Nel 2009 partecipa al laboratorio di teatro-canzone di Enzo Jannacci alle Scuole Civiche di Milano, che lo porta alla scoperta del mondo cantautorale. Nel 2013 ha partecipato a due laboratori di recitazione teatrale condotti da Dario Fo e Franca Rame alla Libera Università di Alcatraz, Perugia. Nello stesso anno pubblica l’album Teatrino di Basta, coprodotto dall’Associazione Culturale Studio SoundLab di Bologna. Nel 2016 è uscito l’album Secondo Basta per l’etichetta Fonofabrique. Il 15 Settembre 2018 è uscito il nuovo disco Quanto Basta Vol.3 per l’etichetta Libellula Music Torino.

Da sempre impegnato nel sociale, tutti i mercoledì si esibisce piano e voce al pranzo per i senza tetto alle Cucine Popolari – Bologna social food (Via del Battiferro 2) organizzati da Roberto Morgantini e CIVIBO. 

 

41516647_2040914726026265_2069308031962710016_n

 

 

“Gian Marco Basta scrive e canta storie etiliche e nottambule di poveracci, disgraziati, sfigati, pazzi e innamorati respinti. Canta ciò che, di una città, rimane più nascosto e sotterraneo: una piazza fredda e notturna, l’amore non dichiarato per una cassiera del supermercato, un cieco che si gioca tutta la sua pensione di invalidità alle videoslot, e tanto altro ancora. Gian Marco guarda alla tradizione dei grandi chansonnier: le sue canzoni sono scritte per essere‐ più che cantate ‐ interpretate, recitate e vissute. E lui interpreta, recita e vive. I suoi modelli sono Dario Fo ed Enzo Jannacci, e si sente: lo ascolti, e ritrovi quello stesso strano concentrato di disperazione, poesia e comicità che appartiene allo spirito del celebre duo della canzone tragicomica milanese. Mi piace pensare che Gian Marco assomigli un po’ ai protagonisti dei brani di questo Cd: altrimenti non saprei spiegarmi perché la sua voce e le parole delle sue canzoni suonino così vere”  

                                 NANDO MAINARDI, scrittore e giornalista de Il fatto quotidiano

        Pagina ufficiale fb  Il teatrino di Gian Marco Basta

        Canale YouTube Gian Marco Basta

        Spotify https://open.spotify.com/track/2lkPe5R73JK9kBmFz6snRs?si=xMP730WYQEGRJY6UnjHMPg

(61684)

 

Comments are closed.