RSS

Don’t cry alla CRAI

 

Un milione e passa di supermercati

sparsi per tutto il pianeta,

file di carrelli davanti all’entrata

si vedono anche dalla luna,

 

le facce di quelli che aspettano il turno

chissà perchè si assomigliano sempre

occhi come bombe appese alla testa

pronti all’assalto della cassa promessa,

 

e lei sempre lei che guarda a mezz’aria

tra le sue mani passa tutta la vita

dai peperoni ai peperlizia

non si è accorta che soffri per lei

 

ma…

 

Rit:

 

Don’t cry alla CRAI,

dont’ cry alla CRAI

qui c’è sempre un’offerta in più

il salumiere ti da del tu

compra tutto e non soffri più

tanto lei non lo saprà mai,

 

ma…

 

Don’t cry alla CRAI,

don’t cry alla CRAI,

per gli studenti uno sconto in più

qui la banca ti da del tu

lasciaci tutto e non ci pensi più

intanto lei è già in strada, sai…

 

Un milione e passa di disoccupati

sparsi per tutta l’Italia

file di matti davanti al collocamento

si vedono anche da Shangai

 

Le facce di quelli che cercan lavoro

chissà perchè son tutte uguali

denti come proiettili in canna

pronti a far fuori chi gli passa davanti

 

E lei sempre lei che guarda a mezz’aria

tra le sue mani passa tutta Bologna

dall’avvocato all’avocado

non si è accorta che vivi per lei

 

ma…

 

Rit:

 

Don’t cry alla CRAI,

dont’ cry alla CRAI

qui c’è sempre un’offerta in più

il panettiere ti da del tu

compra tutto e non soffri più

tanto lei non la comprerai mai…

 

ma…

 

Don’t cry alla CRAI,

don’t cry alla CRAI,

per gli automuniti uno sconto in più

lo spazzolino ti da del tu

prosciuga il bancomat e non ci pensi più

tanto domani riapre, lo sai… (705)

 

Comments are closed.